Ue, M5S nel gruppo ‘The Left’ a Strasburgo

0
27

(Adnkronos) – Via libera all’ingresso degli europarlamentari del Movimento 5 Stelle nel gruppo della Sinistra al Parlamento europeo. Lo annuncia The Left. “Per confermare la convergenza politica, The Left e M5S hanno concordato di prendersi un periodo di sei mesi con reciproco status di osservatore. Siamo fiduciosi – si legge – che collaboreremo in modo costruttivo e produttivo per confermare la convergenza tra La Sinistra e M5S, per lavorare insieme per le persone e il pianeta”.  

“Siamo lieti di accogliere il Movimento 5 Stelle nel nostro gruppo – dice Manon Aubry, copresidente della Sinistra – questa decisione è stata presa in accordo con i nostri amici italiani di Sinistra Italiana e abbiamo assicurato che il M5S si allineasse alla nostra posizione politica. La Sinistra è il gruppo che rappresenta l’antifascismo, lotta per i diritti dei lavoratori, persegue un’azione ambiziosa sul clima e si oppone all’austerità. Riaffermiamo questo impegno e siamo lieti di farlo con un gruppo ancora più ampio. Siamo la principale opposizione alla coalizione von der Leyen e fungiamo da baluardo contro l’estrema destra e le sue idee razziste e sessiste”.  

Pasquale Tridico, capo della delegazione M5S al Parlamento Europeo esprime “gratitudine al gruppo The Left e a tutti i suoi membri, per aver intrapreso un dialogo produttivo durante la riunione dell’Ufficio di presidenza e per la calorosa accoglienza. Nei prossimi cinque anni ci impegneremo a collaborare con i nostri nuovi colleghi per sostenere un’Europa più socialmente consapevole, contrastando la povertà e le politiche di austerità. Inoltre, perseguiremo attivamente una soluzione diplomatica in tutte le zone di guerra, riconoscendo l’urgente bisogno di pace in Europa e nel mondo”. 

 

“Abbiamo appena firmato la nostra adesione al gruppo The Left e abbiamo, così, centrato il nostro primo obiettivo politico, che era quello di far parte di un gruppo progressista che sappia valorizzare i punti del programma con il quale ci siamo presentati alle elezioni europee”, afferma in una nota la delegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento Europeo.  

“Ringraziamo gli europarlamentari di The Left per il confronto costruttivo che si è tenuto oggi durante la riunione del Bureau – continuano – e per la decisione di accoglierci nella loro famiglia politica. A differenza dei non iscritti, con un gruppo al Parlamento europeo potremo avere una piena agibilità politica. Questo comporta che potremo seguire in tutte le sue fasi l’iter di approvazione delle leggi europee, contribuendone alla stesura”.  

“Potremo inoltre presentare emendamenti ai testi anche in plenaria, negoziare e scrivere risoluzioni, fare i coordinatori delle commissioni parlamentari e difendere così i cittadini in modo più incisivo. Visti i tempi ristretti dovuti a scadenze tecniche interne al Parlamento Europeo, di comune accordo con The Left abbiamo concordato un periodo di confronto reciproco di sei mesi, che serviranno a mettere a punto le future sfide dell’agenda politica europea, a partire dal no alla nomina di Ursula von der Leyen a presidente della Commissione Europea. La nostra battaglia per un’Europa più giusta, più verde e soprattutto scevra da guerre e conflitti inizia adesso”, concludono.