Ucraina, Zelensky: “Ogni giorno piovono bombe, abbiamo bisogno di sistemi Patriot”

0
17

(Adnkronos) – “Abbiamo bisogno di almeno sette sistemi Patriot per poter proteggere le nostre città e i nostri centri urbani dagli attacchi aerei e perché la nostra gente possa continuare a vivere normalmente”. Così il presidente ucraino, Volodymr Zelensky, nel suo intervento alla conferenza internazionale sulla ricostruzione dell’Ucraina. 

“La difesa aerea è davvero la risposta a tutto e vorrei ringraziarti, Olaf, per averci aiutato, fornendoci le capacità di difesa”, ha detto Zelensky, rivolgendosi al cancelliere tedesco, Olaf Scholz. 

“Ogni giorno piovono bombe sulle teste del popolo ucraino. Assisteremo alla distruzione ad opera di missili e droni finché non saremo in grado di privare la Russia della capacità di terrorizzare”, ha proseguito il presidente ucraino, secondo cui la Russia “non ha un interesse genuino a sedersi ad un tavolo e negoziare la pace, ma non le permetteremo di distruggere la vita della persone con i suoi missili”. 

Il presidente russo, Vladimir Putin, “usa l’energia come un’arma – ha scandito ancora Zelensky nel corso del suo intervento – Vuole metterci in ginocchio distruggendo il nostro sistema di produzione di energia”. 

Il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, nel suo intervento alla conferenza sulla ricostruzione dell’Ucraina a Berlino, ha annunciato un nuovo pacchetto di sostegno all’Ucraina da 140 milioni di euro per interventi urgenti sulle infrastrutture critiche, le ferrovie, la salute, il settore agro-alimentare e il settore umanitario, incluso lo sminamento. Il titolare della Farnesina ha indicato come nel pacchetto ci siano 45 milioni di euro a sostegno della ricostruzione di Odessa e ha annunciato che più tardi sarà firmato un memorandum con il governo ucraino sul patronato su Odessa.  

Il memorandum segue l’assunzione del patronato per la ricostruzione della città e della regione di Odessa che Tajani ha deciso insieme al primo ministro ucraino, Denys Shmyhal, in occasione della sua visita a Kiev il 2 ottobre 2023.