Sinner: “Forfait a Roma fa male ma ci giocherò altri 10-15 anni”

0
33

(Adnkronos) – Jannik Sinner parla del suo stato di salute dopo il forfait per infortunio all’anca agli Internazionali di Roma. In conferenza stampa al Foro Italico l’altoatesino spiega che stava “bene prima del torneo di Madrid poi lì ho sentito più dolore ma era una situazione strana. Sapevo che c’era qualcosa che non andava. Abbiamo fatto una risonanza, abbiamo visto qualcosa non era apposto al 100% e abbiamo preso la decisione di fermarmi a Madrid. A Monaco abbiamo fatto altri esami, e abbiamo preso questa decisione non facile, per me Roma è forse il torneo clou, quello più speciale dell’anno”. “C’è da accettarlo anche se fa male, non solo a me ma credo a tanti tifosi. Ma sono cose che possono succedere, faccio 23 anni quest’anno e speriamo di giocare 10 anni qua…anche 15 perché no”, ha aggiunto l’azzurro.  

Sinner ha quindi spiegato che “ora starò un periodo senza giocare. Dovremo vedere dalla prossima settimana in poi come lavorarci, la preparazione per Parigi non sarà ottimale, i tempi sono abbastanza stretti, ma faremo il massimo per competere. Certo arrivare a Parigi senza partite a Roma non è semplice. Sul problema ci saranno risposte tra una settimana una settimana e mezzo. se c’è mezzo dubbio si dovrà vedere, visto che a Parigi si gioca tre set su cinque”.  

“Pensavamo fosse un problema non grave, invece con la risonanza abbiamo visto che qualcosa non andava al 100%, non voglio dire cosa esattamente ma abbiamo tutto sotto controllo. Di sicuro se il problema non è curato de tutto mi fermo ancora, non ho voglia di buttare via tre anni di carriera in futuro. Non ho fretta. Curare il corpo è molto più importante di tutto il resto”.