Messico, Claudia Sheinbaum vince elezioni presidenziali

0
8

(Adnkronos) – Claudia Sheinbaum eletta prima presidente donna del Messico. La candidata di Morena, il partito del presidente uscente Andrés Manuel López Obrador, si è imposta sulla candidata dell’opposizione, Xóchitl Gálvez nelle elezioni presidenziali che si sono svolte ieri. “Per la prima volta nei 200 anni della Repubblica, il Messico avrà una donna presidente e sarà una trasformazione. Grazie a tutti i messicani. Oggi abbiamo dimostrato con il nostro voto che siamo un popolo democratico”, ha detto Sheinbaum su ‘X’ dopo la conferma della sua elezione alla guida del Paese. ”Questo è il trionfo del popolo del Messico, della rivoluzione pacifica delle coscienze e del riconoscimento del nostro popolo, a cui è chiaro l’obbligo di continuare e avanzare con la ‘Cuarta Transformación de la Vida Pública de México”’, ha aggiunto. 

”Voglio ringraziare il popolo messicano per aver riconosciuto la nostra storia, i risultati, la convinzione e la volontà, ma soprattutto per aver riconosciuto il nostro progetto nazionale. Sono grata anche perché, per la prima volta in 200 anni di repubblica, diventerò la prima donna presidente del Messico”, ha dichiarato. ”Vogliano un Messico plurale, diversificato e democratico. Il nostro dovere è e sarà sempre quello di prenderci cura di ogni messicano, senza distinzioni”, ha detto Sheinbaum. ”Anche se molti messicani non sono pienamente d’accordo con il nostro progetto, dovremo camminare in pace e armonia per continuare a costruire un Messico giusto e più prospero”, ha aggiunto. 

Sheinbaum, 61 anni, si è impegnata a portare avanti la linea politica tracciata negli ultimi sei anni dal suo mentore, il presidente Andres Manuel Lopez Obrador, eletto nel 2018. “Dedicheremo fondi pubblici per portare avanti i programmi sociali del presidente”, ha sottolineato Sheinbaum annunciando che ci sarà una “relazione amichevole” con Washington e che “difenderemo sempre i messicani” negli Stati Uniti. 

Il conteggio parziale pubblicato dall’Istituto Nazionale Elettorale (INE), attribuisce il 60% delle preferenze a Sheinbaum, contro il 28% di Gálvez. Il terzo candidato, Jorge Álvarez Máynez, ha ottenuto l’8,7%. Il presidente dell’INE Guadalupe Taddei ha invitato politici, candidati e partiti a “mantenere la serenità e assicurare il rispetto delle procedure”, nonché ad accettare i risultati “con maturità”. Taddei ha parlato di “una giornata storica”.