Luca Fiocca, l’architetto che recupera l’antico

0
55

(Adnkronos) – Lecce, 3 giugno 2024. Recuperare il vecchio più che progettare il futuro. Questa la sfida dell’architetto Luca Fiocca che si è ormai specializzato nel recupero di strutture antiche: “Si tratta -spiega- di un tema che coltivo da quando frequentavo, a Venezia, l’Università. Mi sono da sempre appassionato a questo settore che, nel corso della mia carriera, mi ha riservato sempre grandi soddisfazioni. Penso ad esempio al lavoro compiuto, in provincia di Lecce, la mia città, su Palazzo Rao. Nell’occasione venne organizzato un evento di inaugurazione al quale, in maniera sorprendente, presero parte Vittorio Sgarbi e Giorgio Forattini. Cosa che mi fece un enorme piacere e un battage sulla stampa rilevante”. 

Interventi che sono comunque complessi: “L’avvento dell’architettura moderna -afferma Fiocca- e quindi del cemento armato ci ha fatto dimenticare le origini. Questo ha portato come conseguenza il fatto che gli interventi di restauro siano spesso realizzati male. Accade ovunque e credo che sia un problema da non trascurare. Anche perché recuperare a regola d’arte le antiche strutture significa nobilitare le città. Penso a Lecce e al suo barocco che è uno dei motivi di interesse turistico per gli stranieri che vengono a trovarci. Sono dunque dell’idea che intervenire nel modo giusto significa aiutare anche dal punto di vista turistico il nostro Paese che è, come noto, ricco di bellezze naturali, colori e arte”. 

Ma Fiocca, architetto dalla grande esperienza, ha una passione che lo ha reso ugualmente celebre: “Mi è sempre piaciuto -afferma l’architetto Fiocca- scrivere. Ed è così che, qualche anno fa, ho scritto un manuale, dedicato agli uomini, che aveva come tema le tecniche di seduzione. Quel libretto, in modo inaspettato, ebbe un grande successo. Tanto che mi ha chiamato, come ospite, Maurizio Costanzo. Le dico questo perché sono convinto che anche l’architettura ha bisogno delle parole. Sembrano due mondi diversi, quasi agli antipodi, ma non è così. Un’opera d’arte recuperata è come se esprimesse un concetto. Esattamente come fa lo scrittore. Un aspetto che mi piace sempre ricordare”. 

Per informazioni: 

linkedin.com/in/luca-fiocca-78060a26
 

lucafiocca@hotmail.it
 

+393201730020 

https://www.facebook.com/luca.fiocca/?locale=it_IT