Dr. Francesco Raffelini: “Ortobiologia rigenerativa della spalla, l’11 maggio il congresso ufficiale della SICSeG a Firenze”

0
29

(Adnkronos) – Dalla tendinopatia alla rottura dei rotatori, il corso esplorerà le ultime frontiere nell’ambito dell’ortopedia e della medicina rigenerativa biologica 

Firenze, 08/05/2024 . Si terrà sabato 11 maggio, presso l’AC Hotel Firenze by Marriott, in Via Luciano Bausi 5 a Firenze, il Congresso toscano patrocinato dalla SICSeG – Società italiana di chirurgia della spalla e del gomito – organizzato e coordinato dal Responsabile Scientifico Dr. Francesco Raffelini. 

Il corso si propone di esplorare il ruolo dell’ortobiologia nell’approccio alle patologie della spalla, offrendo un momento di discussione e di scambio di conoscenze tra i maggiori esperti del settore della regione Toscana.  

“La spalla è una delle articolazioni più soggette a lesioni e patologie che possono avere un impatto significativo sulla qualità della vita delle persone. Tra le condizioni più comuni, la tendinopatia e la rottura della cuffia dei rotatori rappresentano sfide cliniche complesse, richiedendo approcci terapeutici innovativi e personalizzati”, spiega il Dr. Raffelini. “L’ortobiologia, una tecnica volta al recupero del tessuto articolare danneggiato senza ricorrere alla chirurgia tradizionale (almeno nelle fasi iniziali o intermedie dei processi degenerativi), sta assumendo un ruolo sempre più importante nel trattamento e nella gestione delle patologie che coinvolgono le articolazioni. Questo approccio comprende tutti quei trattamenti non chirurgici o con procedure minimamente invasive, come l’artroscopia, che vengono effettuati in pazienti che fino a qualche anno fa avevano come sola scelta terapeutica interventi di tipo sostitutivo protesico”. 

Il Dott. Francesco Raffelini, medico chirurgo specialista nel campo dell’Ortopedia e della Traumatologia, svolge attività chirurgica presso l’Istituto Fiorentino di Cura e Assistenza (IFCA)-Ulivella e Glicini di Firenze Careggi. Specializzato in interventi di chirurgia ricostruttiva articolare artroscopica, in chirurgia protesica e traumatologia della spalla, nel 2020 è stato il primo chirurgo in Italia ad aver effettuato un intervento di ortobiologia della spalla con innesto per via artroscopica di membrana collagenica, aprendo la strada ad un approccio terapeutico rigenerativo biologico.  

“I trattamenti delle patologie della spalla si sono perfezionati ed evoluti negli anni, con un’attenzione particolare all’aspetto biologico, che si sta rivelando determinante per rallentare e, addirittura, guarire le forme degenerative dei tendini”, sottolinea il Dr. Raffelini. “In questa nuova prospettiva, soprattutto i pazienti di età compresa tra i 60 e 70 anni e con alte richieste funzionali sportive e/o lavorative, possono tornare ad una forma fisica completa evitando di ricorrere alle protesi”. “Questi approcci terapeutici innovativi includono l’uso di cellule staminali di derivazione midollare o stromale adiposa, fattori di crescita o PRP (Plasma Ricco di Piastrine) e l’utilizzo molto recente delle membrane bioinduttive a base di collagene. Verrà condivisa una panoramica esaustiva dei principi fondamentali dell’ortobiologia, comprese le sue applicazioni nell’ambito dell’ortopedia e della medicina rigenerativa. Si esamineranno le potenzialità delle terapie cellulari, dei fattori di crescita e dei biomateriali nella rigenerazione e riparazione dei tessuti tendinei della spalla. Verranno trattati, inoltre, i meccanismi biologici sottostanti alla tendinopatia e alla rottura della cuffia dei rotatori, con un’attenzione particolare alle vie di infiammazione, degenerazione e riparazione tissutale coinvolte”. 


L’obiettivo del congresso fiorentino è quello di migliorare, attraverso il confronto diretto tra esperti specialisti, la comprensione di queste patologie e sviluppare approcci terapeutici innovativi, sempre più efficaci e meno invasivi, per il beneficio dei pazienti affetti da queste condizioni debilitanti.  

Contatti: https://www.orthobiologics.it/