Cannabis, Coldiretti: da tisane a tessuti, filiera canapa già morta per scelte politica

0
40

(Adnkronos) – Dalle tisane ai tessuti, la filiera che usa legalmente la canapa è agonizzante da tempo se non morta a causa del deficit di politiche per incentivare un settore che potenzialmente avrebbe potuto generare un giro d’affari da 1,4 miliardi di euro e garantire fino a 10mila posti di lavoro. “Dopo un iniziale sviluppo della filiera per le prospettive aperte dalla legge del 2016 con la promozione nel settore della cosmetica, erboristica, alimentare e biomateriali, tra gli altri, poi non c’è stato successivo sviluppo normativo volto a incentivare l’investimento e gli investimenti richiedono certezze”, spiega in un’intervista all’Adnkronos Stefano Masini, capo area Ambiente e Territorio della Coldiretti sul caso dell’emendamento del governo al ddl Sicurezza che vieta la produzione ed il commercio della cannabis con un basso livello di Thc, il principio attivo comunemente associato all’effetto stupefacente della marijuana.