Rissa alla Camera, opposizione contesta processo verbale: “Non disordini ma aggressione”

0
26

(Adnkronos) – “Ieri non ci sono stati ‘disordini in Aula’ ma una chiara aggressione politica”. Lo ha detto Federico Fornaro, del Pd, alla ripresa dei lavori in Aula alla Camera sull’autonomia, dopo la rissa di ieri a Montecitorio. Alla richiesta dei dem si sono uniti anche i deputati del M5S. “C’è stata una aggressione squadrista da più deputati di destra che hanno provato in tutti i modi a raggiungermi, lo hanno fatto con calci e pugni”, ha affermato il deputato Leonardo Donno, del M5S, ad Agorà. 

“E’ evidente quello che è avvenuto, una aggressione. Poi ci saranno le questioni di carattere disciplinare, ma non può rimanere agli atti disordini, c’è stata una aggressione nei confronti di un deputato. E’ una questione di chiarezza tra di noi, non può essere che nel processo verbale non sia certificato quello che è avvenuto”, ha detto Fornaro alla ripresa dei lavori.  

Il presidente di turno Sergio Costa alla Camera ha annunciato che il presidente della Camera, Lorenzo Fontana, ha convocato l’Ufficio di presidenza al termine dei lavori pomeridiani dell’Aula sui fatti di ieri durante il voto sull’autonomia.