Premi: Anfiteatro Romano di Avella sold out per la consegna di ‘Artis Suavitas 2024’

0
87

(Adnkronos) – E’ stato un grande successo di critica e di pubblico quello che ha riscontrato la quinta edizione del Premio Artis Suavitas, che nella serata di domenica, 30 giugno, ha visto salire sul palcoscenico dell’Anfiteatro Romano del Parco Archeologico di Avella (AV), eccellenze internazionali del mondo delle arti, della cultura, dello sport, dello spettacolo e dell’imprenditoria.  

“Il nostro percorso ci insegna che mediante l’Arte e la Cultura – ha affermato Antonio Larizza, presidente di Artis Suavitas Aps – possiamo imparare come si può stare al mondo, per trovarvi bellezza in ogni istante. Anno dopo anno, profondiamo il massimo sforzo per creare qualcosa di unico, qualcosa che renda il mondo più bello e ciascuno di noi una persona migliore. A chiusura della scorsa edizione, affermai che Artis Suavitas era una sorta di magnifico viaggio che risvegliava in me la continua ricerca di una destinazione. Ebbene sì, dopo questo strepitoso successo, dopo la calorosa accoglienza e la folta e qualificata presenza che abbiamo registrato, penso che Artis Suavitas possa diventare un festival della cultura, dell’integrazione e della solidarietà”. 

“Da sindaco e amministratore di questa cittadina – ha commentato Vincenzo Biancardi, sindaco del Comune di Avella – non posso che essere entusiasta della serata a dir poco stellare che abbiamo appena trascorso. Mille emozioni ci hanno accompagnato. Abbiamo avuto l’onore di ospitare nel nostro splendido anfiteatro alcune delle personalità più importanti del panorama culturale, artistico, musicale, professionisti che hanno segnato la storia e l’economia di questa nazione. Le direttrici della nostra politica di valorizzazione del patrimonio culturale coincidono perfettamente con lo spirito di questo evento”.  

“La volontà di contribuire alla riscoperta dell’identità del territorio, rilanciando le sue migliori vocazioni e concorrendo allo sviluppo e alla diffusione di attività culturali e sociali attraverso la promozione e la realizzazione di iniziative come Artis Suavitas. Questa serata ci ha dimostrato che stiamo percorrendo la strada giusta e che Avella con i suoi siti archeologici,la sua storia,é pronta ad accogliere eventi di questo calibro. Un ringraziamento speciale all’avvocato Antonio Larizza che con la sua passione e il suo impegno costante volto alla crescita culturale e civile della collettività ha reso Avella protagonista di questo prestigioso evento”, ha aggiunto. 

“Artis Suavitas – ha detto il maestro Iginio Massari, membro del Comitato scientifico – è ormai un punto di riferimento culturale a livello nazionale per l’eccellenza dei suoi premiati e della location scelta per la cerimonia. E’ un evento in grado di valorizzare i migliori interpreti dell’italianità, nonché ambasciatori del sapere e del saper fare nel mondo”. 

L’evento è stato organizzato dall’Associazione Artis Suavitas Aps, presieduta da Antonio Larizza, sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento europeo e con il Patrocinio del ministero della Cultura, del ministero dell’Istruzione e del Merito, del ministero del Turismo, della Regione Campania, del Comune di Napoli, del Comune di Avella, dell’Università degli studi di Napoli ‘Federico II’, di Rai-Campania e dell’Associazione Ex consiglieri regionali della Campania. Media partner della manifestazione: Rai e Radio Marte. Madrina di questa quinta edizione è stata l’attrice Martina Stella. Mentre a condurre la serata è stata Alessia Mancini, volto della televisione italiana. 

L’attrice Pia Lanciotti, l’iconica Donna Wanda Di Salvo della fiction Rai Mare Fuori, ha commosso il pubblico dell’Anfiteatro Romano di Avella con un reading dedicato alla lotta al femminicidio e a ogni forma di violenza di genere. Il cantante Stefano Larizza ha omaggiato la presenza di Mogol, l’autore per eccellenza della Musica Italiana, con una emozionante e applauditissima interpretazione del brano ‘I giardini di marzo’. Molto apprezzata anche l’esibizione del duo KamAak, composto da Stella Manfredi e Luigi Castiello, che con il loro carisma neo-classico hanno allietato il pubblico con i brani ‘Red Velvet’ e ‘Toledo’. Così come le melodie dei Gatos do Mar, con l’Arpa Gianluca Rovinello e la voce di Annalisa Madonna.  

Nel corso della serata, attraverso la spettacolare performance di Susy Sand Artist, Emozioni di sabbia, la direzione artistica dell’evento ha voluto dedicare un omaggio artistico alla memoria di Giovanbattista Cutolo, il giovane musicista tragicamente scomparso l’estate scorsa a Napoli, e alla mamma del ragazzo Daniela Di Maggio che combatte una lotta quotidiana contro ogni forma di violenza, in ricordo del figlio Giogiò.  

La scultura del Premio Artis Suavitas, realizzata dall’artista Cettina Prezioso, in collaborazione con Anna Napolitano, rappresenta l’Albero della Cultura, raffigurante una persona che legge prendendo linfa vitale dai valori sociali della propria terra, valori fondamentali per chi è ben radicato nel suo ambito sociale, saperi degni di essere appresi e trasmessi alle generazioni successive. Il perpetuarsi, la ciclicità di questi valori viene dimostrata nell’opera dalle radici dell’albero che affondano in una ruota, simbolo di rinnovamento e del trascorrere inesorabile del tempo. 

Il Comitato Scientifico che ha selezionato tutti i premiati risulta essere così composto: Maurizio de Giovanni, scrittore, sceneggiatore, autore e drammaturgo; Antonio Fiordellisi, manager di Zurich Bank; Iginio Massari, maestro pasticciere, e Antonello Paolo Perillo, giornalista e vicedirettore della Tgr Rai nazionale.  

Queste le personalità che hanno ritirato l’Albero della Cultura, l’iconica scultura che è stata consegnata ai vincitori del Premio Artis Suavitas 2024: la cantautrice Malika Ayane; il cantautore Gigi D’Alessio; il conduttore televisivo, giornalista e scrittore Roberto Giacobbo; la Content factory, casa di produzione e talent factory The Jackal; l’icona della pallacanestro e campione Nba Linton Johnson; il founder e Ceo del Gruppo Lever Touch Giovanni Liccardo; l’autore Mogol; lo scultore Lorenzo Quinn; la senatrice a vita Liliana Segre, l’atleta, modella e creator Valentina Vignali; l’amministratore delegato di Costa Crociere Mario Zanetti. 

Inoltre, lo scorso 15 giugno, a Napoli, in occasione della presentazione presso il Gold Tower Lifestyle Hotel, sono stati premiati in anteprima con l’Albero della Cultura: Giovanni Grasso, giornalista e scrittore, consigliere del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la stampa e la comunicazione e Padre Enzo Fortunato, direttore della comunicazione della Basilica Papale di San Pietro in Vaticano e coordinatore della Giornata Mondiale dei Bambini. 

Durante la cerimonia, il neolaureato Ciro Iovino, vincitore del bando dedicato al laureato più meritevole nel corso dell’anno Accademico di riferimento, il quale, in base a quanto stabilito dal Comitato scientifico del Premio Artis Suavitas, grazie al sostegno di Marican Holding, un’eccellenza della logistica integrata e sostenibile, potrà usufruire di una Borsa di studio per accedere ad un Master di Secondo Livello presso una delle Università presenti sul territorio regionale della Campania.  

Ciro Iovino è stato premiato dal rettore Università degli studi di Napoli Parthenope, Antonio Garofalo, e dall’Energy Manager di Marican Holding, Gian Franco Liotti. 

Il secondo e il terzo classificato, rispettivamente Elisa Molvinni e Dario Luciano, sono stati premiati dal Sales Manager di Costa Crociere, Sandro Di Martino, ciascuno con una crociera per due persone nel Mar Mediterraneo, a bordo della nave ammiraglia della compagnia genovese.  

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here