F1 Gp Silverstone, pole di Russell e prima fila Mercedes: Ferrari affonda

0
14

(Adnkronos) – Prima fila tutta Mercedes nelle qualifiche del Gp della Gran Bretagna e disastro Ferrari, sul circuito di Silverstone, dove domenica 7 luglio va in scena il 12esimo appuntamento del Mondiale 2024 di Formula 1. 

Pole position di George Russell che l’ha strappata a Lewis Hamilton, secondo e in prima fila, davanti alla McLaren di Lando Norris, con tre britannici nelle prime tre posizioni del Gp di casa. Quarta la Red Bull dell’olandese Max Verstappen, che chiude la seconda fila davanti alla McLaren di Oscar Piastri e alla Haas di Nico Hulkenberg. 

Solo settima la Ferrari di Carlos Sainz in quarta fila davanti a Lance Stroll, Alexander Albon e Fernando Alonso, mentre Charles Leclerc partirà 11esimo con l’altra rossa dopo una deludente qualifica chiusa con l’eliminazione nel Q2. 

“Oggi la scelta è stata di tornare al vecchio pacchetto aerodinamico dopo che ieri abbiamo constatato che c’era molto saltellamento nelle curve da alta velocità tipiche di Silverstone e dunque gli svantaggi degli upgrade erano superiori ai vantaggi, ma la nostra prestazione di oggi è stata insufficiente per il livello al quale abbiamo gestito le varie situazioni non riuscendo a mettere in atto l’esecuzione perfetta che ci avrebbe aiutato a fare meglio”, l’analisi di Fred Vasseur, Team Principal della Scuderia Ferrari. 

“In Q2 c’erano nove vetture in un decimo e una grande evoluzione della pista. Carlos è stato in grado di passare il turno, mentre Charles ha commesso un errore in curva 13 che gli è costato l’accesso al Q3. Anche l’ultima fase è stata caotica: Carlos è riuscito a ottenere un tempo dignitoso al primo tentativo ma nel secondo siamo stati rallentati dal traffico in uscita box, così ha dovuto lottare con Oscar Piastri e Fernando Alonso per la posizione in pista e non ha potuto preparare le gomme nella maniera corretta”, aggiunge prima di proiettarsi a domenica. “Per quanto riguarda la gara, credo che considerate le nostre posizioni sulla griglia potremmo beneficiare di una corsa caotica sotto l’acqua più che di una nella norma in condizioni di asciutto. Dobbiamo fare meglio di oggi sia a livello strategico che di esecuzione se vogliamo portare a casa un bottino di punti dignitoso”, aggiunge Vasseur.