Ciclone Taylor Swift a Milano, la regina del pop dalla A alla Z

0
48

(Adnkronos) – Cantautrice, produttrice e attrice, Taylor Swift è soprattutto un fenomeno di costume globale capace di spostare mari e monti, nel vero senso della parola. Basti pensare che martedì scorso a Zurigo l’entusiasmo dei fan al suo concerto ha provocato vibrazioni sismiche misurabili fino a una distanza di sei chilometri. Nata a West Reading, in Pennsylvania, 34 anni fa, sabato 13 luglio e domenica 14 luglio sarà a Milano per le due date italiane del suo ‘Eras Tour’. E l’arrivo dei ‘Swifties’ ha già spinto all’insù gli indici economici di numerosi settori, primi fra tutti treni e hotel. Ma cosa sappiamo realmente di lei? Proviamo a scoprire tutto, dalla A alla Z.
 

A come Album. Sono 11 gli album pubblicati dalla cantautrice, produttrice discografica e attrice statunitense. Oltre ai 12 registrati in studio e 10 live. Ma potrebbe anche essere la A di Altezza, certamente non indifferente: l’artista è alta un metro e 81 centimetri. 

B come Biglietti. I tagliandi di accesso per il concerto di Milano sono arrivati a prezzi stratosferici, superando persino i 13mila euro. La denuncia è del Codacons, che sul caso ha presentato un esposto all’Antitrust e alla procura di Milano. Secondo l’associazione del consumatori, una coppia di biglietti (non acquistabili separatamente) per la data del 14 luglio è stata messa in vendita online alla modica cifra di 13.334 euro; per la data del 13 luglio si è arrivati a chiedere 4.677 euro a singolo biglietto.  

C come Capelli. La bionda chioma è uno dei punti di riferimento della musicista; lontana da eccessi di colore o di stile, Taylor Swift appare sempre impeccabile. Liscia o mossa, ha una frangia che magicamente
rimane sempre perfetta e in ordine nonostante i balletti e i tanti cambi di outfit durante le sue esibizioni. 

D come Debutto. Avvenuto nel 2006, a soli 16 anni, quando firma un contratto con la Big Machine Records. Il suo primo album, dal titolo ‘Taylor Swift’, rimane nella classifica statunitense per 283 settimane, vendendo oltre 11 milioni di copie nel mondo.  

E come ‘Eras’, il titolo del suo tour. Un nome scelto non a caso, ma perché questa tournée rappresenta un momento importante per la carriera dell’artista, che ha ideato il progetto come un viaggio attraverso i diversi momenti, le ere musicali della sua carriera. Lo spettacolo si articolerà in circa tre ore di show e 44 canzoni suddivise in 10 ‘ere’.  

F come Fearless, l’album che l’ha portata alla ribalta in tutto il mondo. Pubblicato nel 2008, contiene il singolo ‘Love Story’, definito la canzone country più venduta della storia.  

G come Guinness World Record. Nel 2011 la popstar americana è entrata nell’Olimpo dei record per “la più veloce vendita digitale” con ‘Speak Now’ e per il maggior numero di canzoni in classifica simultaneamente di un’artista femminile. Ma anche G come Grammy Awards: con il suo album Midnight, Taylor Swift ha raggiunto il numero record di quattro premi per l’album dell’anno. E non è poco, visto che vere e proprie leggende della musica come Frank Sinatra, Stevie Wonder e Paul Simon si sono fermati a tre. 

H come Harry Styles, breve, ma intensa fiamma di Taylor. La prima volta che i due sono stati visti insieme era il novembre 2012 e vennero subito soprannominati gli ‘Haylor’. Dopo soli tre mesi, però, la fine della storia, accompagnata da alcuni scatti realizzati dai paparazzi appostati alle Isole Vergini, dove la coppia si era recata in vacanza, che ritraggono la popstar mentre lascia da sola l’isola, a bordo di una barca. Sembra poi che la relazione, da molti definita ‘tumultuosa’ abbia ispirato il brano ‘Is it over now?’, che conterrebbe alcuni riferimenti ad eventi realmente accaduti alla coppia. 

I come Italiane, le sue origini. Sembrerebbe, infatti, che g
li antenati di Taylor Swift siano originari di Castelnuovo Cilento, in provincia di Salerno. Più precisamente il papà di Taylor sarebbe figlio di una giovane donna arrivata negli States con la famiglia, che nel 1920 sposò il tenente colonnello Archie Dean Swift. Si dice che la cantante abbia anche espresso il desiderio di visitare il Cilento proprio alla scoperta delle sue radici. 

L come ‘Lucky you’, la sua prima canzone, scritta quando aveva 12 anni. Si dice che il brano sia stato ispirato dalla nonna materna, Marjorie Finlay.  

M come Milano, la città che ospiterà le due tappe italiane del tour. Per l’occasione, lo stadio San Siro è stato allestito in modo che possa contenere 130 mila spettatori, 65 per ogni serata, contro i circa 56 mila abituali. In attesa dell’apertura dei cancelli sono state predisposte due aree di permanenza dedicate ai giovani che arriveranno in anticipo, vigilate da personale della sicurezza messo a disposizione degli organizzatori.  

N come Notti. Secondo gli ultimi dati di Airbnb, a livello globale, le prenotazioni effettuate nel 2023 e nei primi mesi del 2024 per soggiornare a Milano durante il tour di Taylor Swift sono cresciute di oltre il 250% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.  

O come Outfit. Saranno 13 i cambi di look che Taylor affronterà sul palco di San Siro per il suo show. Gli abiti sono stati ideati per rappresentare ciascuna epoca della carriera di Taylor. Tra lustrini, strass e pietre preziose, abiti e calzature da capogiro, ogni outfit è stato curato senza trascurare alcun dettaglio. Tra le grandi firme che hanno realizzato i costumi di scena, anche i grandi nomi della moda Made in Italy, molto amata dalla popstar. 

P come Patrimonio: il patrimonio netto di Taylor Swift ammonta a 1,3 miliardi di dollari, dato aggiornato al 2024, secondo Forbes. Ma anche P come Premi: la cantautrice è anche tra le artiste più premiate, considerando che su circa 600 nomination ha ricevuto più di 200 premi, tra cui svariati Grammy Awards, Billboard e American Music Awards. 

Q come Quote, ovvero citazioni. Una tra le frasi di Taylor Swift più citate: “Non mi sono mai sentita sofisticata, cool o sexy. Non una sola volta. Per una ragazza non sono aspetti importanti. È importante essere creative, intelligenti, lavorare sodo, essere forti, brillanti e affascinanti”. 

R come Reputation. Sono in molti a ritenere che l’artista statunitense annuncerà l’uscita del brano ‘Reputation (Taylors’ Version)’ durante il concerto del 13 luglio a Milano. Tra i motivi alla base dell’ipotesi, c’entrano i numeri. Il 13, ad esempio, rappresenta la prima data del concerto milanese e oltretutto 13 sono gli anni che la cantante manca dall’Italia; l’ultima volta era stata ad Assago con il suo ‘Speak Now World Tour’.  

S come ‘Swiftonomics’, ovvero il termine con il quale gli esperti di economia definiscono l’influenza dell’artista statunitense sulla sfera economica. I suoi show muovono milioni di fan che non badano a spese per biglietti, spostamenti, hotel, ristoranti e gadget. Lo scorso anno il suo ‘Eras Tour’ ha registrato i maggiori incassi mai realizzati, con oltre 1 miliardo di dollari. E l’imminente tappa milanese del tour, in programma il 13 e 14 luglio a San Siro, ha già fatto notare movimenti evidenti anche nel nostro Paese.  

T come Travis Kelce, il suo fidanzato. Famosissimo giocatore di football dei Kansas City Chiefs, pare che sia rimasto folgorato dopo aver visto Taylor in concerto. Ha impiegato diversi mesi per conquistarla, ma alla fine si sono fidanzati e adesso si mostrano in giro senza nascondersi dai paparazzi. 

U come Universal, la casa discografica di Taylor dal febbraio 2020. Proprio la Universal Music Publishing Group è stata recentemente al centro di una controversia con TikTok, in seguito alla quale il gruppo ha deciso per una brusca rottura con la piattaforma social tanto amata dai più giovani, che si è vista togliere la possibilità di riprodurre i brani di molti musicisti, tra cui anche Taylor Swift. Dopo un lungo e complesso lavorìo per riallacciare i rapporti con la casa discografica, tuttavia, i due colossi hanno siglato un accordo che ha restituito la musica agli oltre un miliardo di utenti globali di TikTok. 

V come Viaggio: Secondo uno studio condotto da Trainline, l’app per l’acquisto di biglietti di treni e pullman, in occasione del concerto milanese della popstar, nelle settimane a ridosso del concerto le tratte ferroviarie verso Milano hanno registrato un sensibile incremento del numero di passeggeri. Gli esempi più emblematici sono dati dalle rotte che collegano Milano con Napoli e Roma, che hanno quasi raddoppiato, con un aumento rispettivamente del 117% e del 92%, il numero di passeggeri durante la settimana del concerto, rispetto alla settimana precedente. Un’altra rotta con un incremento più che significativo è la Milano-Firenze, che ha aumentato il numero di passeggeri del 69%. 

Z come Zodiaco. Essendo nata il 13 dicembre 1989, Taylor Swift è del segno del Sagittario e, come tale, ha nel carattere elementi fortemente caratterizzanti come l’avventura, l’entusiasmo e l’idealismo. E tutto questo i suoi fan lo ritrovano nelle sue canzoni, che spesso raccontano l’amore e i rapporti con ottimismo e poesia.