Allarme cardiologi: “Cocaina aumenta fino al 23% rischio infarto, Fentanyl spaventa”

0
63

(Adnkronos) – Fondazione per il tuo cuore in prima linea per la prevenzione delle problematiche cardiovascolari da sostanze psicoattive. “La scarsa informazione e soprattutto la disinformazione, legata ai canali da cui vengono attinte le informazioni, determinano – avvertono i cardiologi – false convinzioni come ad esempio quella di ritenere la cannabis innocua in quanto ‘terapeutica’ e favoriscono dunque la bassa percezione del pericolo ‘sostanze’, alcool compreso, per il cuore e per la salute umana in particolare tra i giovani”