A Civitavecchia potenziate le connessioni ferroviarie col porto

0
30

(Adnkronos) – Si è tenuto presso la sede dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, l’evento finale del progetto “Fast Track to the Sea, Implementing the upgrade of the last mile rail connections of the port of Civitavecchia”. Il progetto prevede la risistemazione dei binari all’interno del porto e la costruzione di un nuovo fascio ferroviario per l’arrivo e la partenza dei treni, dotato di 7 binari di lunghezza massima pari a 615 metri e che in futuro potranno essere allungati fino a 750 metri, in linea con i più moderni standard europei per il trasporto ferroviario delle merci. Inoltre, verrà attivato un nuovo raccordo con il terminal container e le aree adiacenti alla banchina 25, e verrà migliorato il collegamento con le banchine 23 e 24, eliminando le interferenze esistenti con il sistema viario all’interno del porto. 

I lavori, attualmente in fase di avanzata realizzazione, si completeranno dopo l’estate. La costruzione della nuova infrastruttura permetterà lo sviluppo dei traffici ferroviari da e per il porto e il trasferimento delle merci dalla strada alla ferrovia, decongestionando il contesto locale dai flussi stradali di mezzi pesanti. 

Al progetto è stato assegnato un contributo di 3,8 milioni di Euro da parte dell’Unione Europea tramite il programma di investimento Connecting Europe Facility, che rappresenta il principale strumento per il finanziamento delle infrastrutture di trasporto gestito direttamente dagli uffici della Commissione Europea, tramite la sua Agenzia esecutiva CINEA – Climate, Infrastructure and Environment Executive Agency. Questo finanziamento si inserisce a pieno titolo nelle attività che l’Autorità di Sistema Portuale sta portando avanti a livello comunitario e che hanno consentito la sua recente inclusione nella lista dei porti core della rete TEN-T.